Dentosofia e attivatore Multifunzione (3a parte)

ok_DSC_3892_mini

Dentosofia 3

  Continuo a parlare di Dentosofia perché è o può essere il miglior trattamento a livello anche preventivo, non solo curativo, per tantissime patologie per le quali le persone fanno pellegrinaggi da altre figure sanitarie senza ottenere effettivi miglioramenti quando non addirittura dei peggioramenti solo perché nessuno si preoccupa di esaminare come chiudiamo la bocca e come i denti si interpongono tra di loro.
Quali patologie?
 – mal di testa
– cervicale
– ernia del disco
– dolori muscolari e articolari
– adenoidi
– apnea notturna
– problematiche posturali (scoliosi, lordosi, disequilibrio delle spalle, delle anche, ecc.)
Ma anche tante altre condizioni la cui correlazione con la masticazione ancora non è del tutto provata ma intuibile in quanto, utilizzando l’Attivatore a doccia di Soulet e Besombes, si ottengono miglioramenti anche a livello cardio-circolatorio e respiratorio.Per non parlare delle prestazioni sportive per cui il riequilibrio posturale consente l’ottimizzazione energetica del fisico dell’atleta che utilizza l’attivatore durante gli allenamenti e le gare. L’unico sport nel quale l’attivatore non si può utilizzare è il nuoto.Sono disponibili anche apparecchi che possono essere usati esclusivamente in campo sportivo (non hanno attività ortodontiche, cioè non spostano i denti) che possono essere utilizzati da coloro che purtroppo la terapia completa non la possono effettuare e cioè in coloro che hanno ponti metallici in bocca che non consentono lo spostamento ed il riallineamento della dentatura.

Questo dispositivo (l’attivatore a doccia) dovrebbe essere conosciuto dai Pediatri, dagli Ortopedici, Fisioterapisti, Neurologi, Osteopati, Chinesiologi, Posturologi, Medici Sportivi; ma anche tutte le altre figure mediche dovrebbero conoscere questo tipo di apparecchio perché potrebbe essere utile nella prevenzione di tante patologie e quindi impedirne l’insorgenza.
Anche perché un altro campo importante della salute è quello psicologico e l’apparecchio ha delle valenze anche per questo aspetto della salute.

Già solo alzarsi la mattina rilassati e riposati fa vedere la giornata in maniera diversa e quindi fa affrontare gli eventi stressanti con un diverso stato d’animo. In Francia hanno studiato la psicologia di coloro che hanno naturalmente o a seguito dell’uso dell’attivatore i denti nella posizione “squadrata” di cui ho parlato nel secondo intervento che ho scritto su questo argomento: la posizione della “stabilità” che a questo punto non è solo a livello dentario, ma anche posturale e psichico, si manifesta con la possibilità di raggiungere i propri obiettivi (e quindi il “successo” soggettivo) molto più facilmente di coloro che hanno i “denti storti” o un’arcata a forma di ferro di cavallo (che è quella che tendono a raggiungere coloro che fanno ortodonzia classica perché risentono dei dettami dei canoni estetici degli americani).
A tal proposito le altre figure sanitarie che dovrebbero conoscere l’attivatore a doccia di Soulet e Besombes sono gli Psicologi, Psichiatri e Psicoterapeuti.

Mi rivolgo a tutti coloro che mi stanno leggendo in questo momento: parlate dell’Attivatore a doccia a tutti coloro che non ne sanno nulla! La conoscenza deve essere condivisa e non tenuta nascosta, perché la Salute è un valore fondamentale e va tutelato in ogni modo, soprattutto quando gli interventi possono essere semplici e non traumatici.

Nel prossimo intervento sarò un po’ più specifico riguardo al trattamento orto-gnatologico, proprio a livello di denti.

[Read more…]

La Dentosofia: Attivatore plurifunzionale (1a parte)

La Dentosofia: tutti dovrebbero poterne usufruire.

Attivatori

La Dentosofia è una branca dell’odontoiatria nata in Francia 61 anni fa dall’intuizione di due dentisti francesi, Renè Soulet e André Besombes, che, seguendo le idee di un altro dentista spagnolo, Pedro Planas (tutti professori universitari) misero a punto un apparecchio ortodontico mobile per la Riabilitazione Neuro-Muscolare.L’apparecchio si chiama Attivatore a Doccia di Soulet e Besombes e permette di ottenere il riequilibrio posturale, muscolare, occlusale e psichico nei pazienti che effettuano il trattamento.Da anni mi occupo di gnatologia ed ortodonzia, ma da sempre mi sono soffermato sul fatto che la maggior parte dei trattamenti usuali sono sintomatici e soprattutto che l’ortodonzia fissa tende ad avere un’elevatissima percentuale di recidive che costringe i pazienti ad utilizzare sistemi di contenzione, spesso a vita, che provocano disturbi tali che alla fine la pulizia dentaria e l’incidenza di carie diventano intollerabili. Non c’era nulla che soddisfacesse la mia voglia di trovare una terapia causale delle sofferenze articolari dei miei pazienti, dovute a malocclusioni che hanno come conseguenza il bruxismo e la compromissione della funzionalità temporo-mandibolare con, a cascata, tutte le riperussioni a livello della cervicale, della colonna vertebrale e della postura. Ma non finisce qua: la conseguenza della malposizione dei denti porta a vertigini, a difficoltà respiratorie e a volte anche digestive.Il cuore è un generatore di ritmo che serve a far circolare ritmicamente il sangue nel sistema vascolare del nostro corpo; ma la circolazione vera e propria avviene tramite il sistema-pompa dovuto al muscolo diaframma (che separa il torace dall’addome) e da un altro sistema di cui parlerò fra un po’. Il diaframma, che si abbassa nella inspirazione e si innalza nella espirazione, permette il riempimento e lo svuotamento dei polmoni, in associazione ai muscoli toracici che permettono l’ampliamento e la riduzione volumetrica del torace. Questo movimento permette di ottenere una differenza di pressione tale per cui il sangue, dalla periferia, torna verso il centro (il cuore) e viceversa.

C’è un altro sistema, quasi sconosciuto ai più, che è determinato dal movimento delle cosiddette “ossa fisse” che sono quelle del cranio e del coccige.

[Read more…]