Arte e benessere

L’ARTE un “salvavita” a portata di tutti 

Da bambina amavo molto disegnare e colorare, soprattutto riprodurre personaggi e cartoni di mondi fatati che vedevo in tv e che rappresentavano il SOGNO, come se a imprimerli sulla carta potessi dar loro vita e permettessi a me di vivere il sogno che rappresentavano.

Non mi ponevo mai il quesito se fossi o meno capace, mi veniva naturale disegnare e colorare, usando materiale di vario genere.

Se qualcosa non mi piaceva, semplicemente cancellavo e ricominciavo daccapo. Il risultato finale era sempre soddisfacente, sempre fonte di gioia, sempre carburante per l’autostima!

Poi, lentamente, non ricordo esattamente quando, qualcosa dev’essere cambiato. Credo che l’apice lo raggiunsi alla scuola media, quando nell’ “arte” subentrò la tecnica. L’ora di educazione artistica non mi entusiasmava, e ora consapevolmente, so anche perché: era l’ora del dover fare in un certo modo, l’ora della prestazione, l’ora della dimostrazione…

E oggi che sono passati un po’ di anni e che mi ritrovo nuovamente a scuola, ma dall’altra parte della cattedra, mi rendo conto con sommo dispiacere che è cambiato davvero poco!

L’Istituzione scolastica, continua ad essere nella maggior parte dei casi, una realtà di informazione che anziché garantire lo sviluppo massimo del proprio sé, infarcisce bambini e ragazzi di informazioni, immergendoli in un sapere puramente nozionistico e razionale, deprivandoli dell’educazione più importante: quella del sentire e dell’essere.

La Storia è piena di uomini e donne di scienze e arte che a scuola hanno accumulato una serie di fallimenti:

la poetessa Alda Merini venne bocciata in Italiano alla prova d’ammissione del Liceo Manzoni di Milano;

Giuseppe Verdi non fu ammesso al Conservatorio Musicale Di Parma (Conservatorio che oggi porta il suo nome) perché non possedeva attitudini musicali e aveva una posizione difettosa sulla tastiera. Margherita Hack fu rimandata in matematica in terza media.

Famosissima è la dislessia di Einstein e i timori della madre sulle difficoltà del figlio. Potrei continuare perché è davvero lungo l’elenco di persone che, malgrado una “falsa

partenza”, hanno poi raggiunto risultati incredibili. Walt Disney diceva che “E’ qualcosa di divertente fare l’impossibile” e che “Se puoi sognarlo, puoi farlo”.

Dunque, non solo il buon senso, la volontà, la disciplina, ma anche la “follia”, la vision, la mission, sono elementi determinanti di una vita di successo, inteso come realizzazione dei propri sogni.

E la maggior parte delle persone felici e realizzate ammette di possedere un elemento imprescindibile: la creatività, una delle cui fonti principali è proprio l’Arte in tutte le sue espressioni. [Read more…]

Emettitore Bilaterale Emisimmetrico

Recenti studi di fisica quantistica hanno dimostrato che determinate strutture proteiche presenti all’interno delle cellule formano vere e proprie “autostrade energetiche ed informazionali” rivestendo una enorme importanza, sia per la loro presenza in tutto il corpo, che per l’espressione funzionale che esprimono: costituiscono vie di comunicazione e di trasporto di “quanti” di energia all’interno dell’organismo.

In altre parole il nostro intero sistema biologico colloquia con il Sistema Nervoso Centrale (SNC) che sovraintende e controlla tutte le funzioni dell’organismo ed esplica questa attività anche attraverso tali strutture.

Tutto questo complesso sistema, può essere denominato come:
“Il nostro network endogeno”

Il SNC dialoga con l’organismo ricevendo e inviando informazioni alla velocità della luce per svolgere tutte quelle funzioni di auto-monitoraggio ed autoriparazione al fine di mantenere di una corretta omeostasi. Non è azzardato quindi affermare che il nostro Sistema Immunitario controllato dal SNC sia il nostro miglior medico.

Tuttavia capita che quando siamo sottoposti ad eventi stressanti (Stressor) che possono essere fisici, psichici od ambientali, particolarmente acuti o prolungati, questo sistema di comunicazione “informazionale” non lavora più in modo ottimale per cui il SNC non riesce a riconoscere più la effettiva condizione organica, e si adatta alla nuova situazione (Sindrome Generale D’ Adattamento). Per cui quando subentra una nuova situazione disfunzionale o patologica, questa non viene letta come tale ma come nuova situazione fisiologica.

In altre parole, il nostro network, come succede nei sistemi informatici, è perturbato e il transito di informazioni alterato.

Il dispositivo EBS è un produttore di eccitazioni infinitesimali (pochi miliardesimi di Watt) che tendono a ripristinare il corretto transito elettromagnetico nel complesso sistema di “autostrade energetiche ed informazionali”.

Quindi similmente a come accade in informatica quando un segnale viaggiante in fibra ottica non riesce a giungere a destinazione, vengono introdotte nel network delle piccolissime quantità di energia minima che permettono a questo di continuare il suo tragitto, questi segnali costituiscono il dialogo informazionale nonché il substrato per la quasi totalità dei processi metabolici che stanno alla base dell’omeostasi dell’essere vivente.

Sintetizzando:
EBS tende a ripristinare un corretto colloquio nel nostro network.
Quindi contribuendo a favorire gli interscambi informazionali tra l’SNC e l’organismo lo stesso tenderà a rimuovere quei meccanismi adattativi disfunzionali aumentando benessere e stress.

[Read more…]

Il sangue è la base di tutto. Il punto di partenza

L’importanza del sangue nel corpo e i vari gruppi sanguigni

Il sangue è un tessuto, in realtà quindi la prima trasfusione di sangue è stata il primo trapianto d’organo!
 Allo scopritore dei gruppi sanguigni, Landsteiner, hanno dato il premio Nobel per la medicina perché prima della sua scoperta le persone morivano per le trasfusioni.
Oggi se chiedi ad un medico di che gruppo sanguigno è spesso non sa rispondere. Il sangue è la parte del corpo che contiene più acqua, di fatti scorre come un fiume, e l’acqua è il liquido più particolare al mondo, può assumere forma liquida, gassosa e solida, i cristalli di ghiaccio esposti ad una musica classica assumono forme meravigliose, sottoposti ai discorsi di Hitler diventano spaventosi… (vedi Masaru Emoto).
Nel sangue ci sono le cellule staminali che sono totipotenti, messe nel ginocchio ricreano la cartilagine, messe nel cuore ricreano cellule cardiache, messe nel cervello ricreano cellule nervose ecc…
Nei 4 gruppi sanguigni c’è la base della conoscenza e il rapporto tra gli esseri umani segue la legge e i meccanismi della trasfusione…
Lo schema delle donazioni sanguigne svela il segreto degli scambi “materiali”, compresi i soldi!
4 gruppi sanguigni, 4 stagioni, 4 colori principali, i 4 dell’apocalisse, i sensi sono 5 (poi si parla anche del 6°..) ma ce n’è uno che non è affidabile, quale? Perché? Ci sono 4 sensi materiali: tatto (corpuscoli sottoepidermici), gusto (molecole), olfatto (molecole) e udito (vibrazioni e frequenze), il 5° la vista è l’unico immateriale..
Noi vediamo grazie ai fotoni, i fotoni non hanno massa, quindi non sono materiali. Noi vediamo e riconosciamo una determinata cosa perché da bambini ci hanno detto che quello è un albero e noi registriamo, quando vediamo un’altro albero lo indichiamo e diciamo a mamma e papà: “Abbbeoo”.
ImMaginaRe deriva da tre parole: Im Magina e Rem, che diventa In Magia Rem, significa che vedere è Magico quindi è un’illusione! E Rem che è l’acronimo di Rapid Eye Movement significa che sognare è magia? Se vogliamo veramente evolvere dovremmo affidarci ai 4 sensi materiali, non a Maya l’illusione, e solo così possiamo arrivare al 6° senso, l’Intuizione…

Per concludere il discorso, Dio era uno e trino quindi 4, spero vi basti per convincervi del fatto che il numero 4 è un numero base/primo importante, non credo ci possa essere un numero da cui partire migliore, se lo trovate sono qui ad ascoltare.

“Dicitur”: nel sangue e nei liquidi seminali c’è l’anima…

E allora perchè il sacerdote ci dà l’ostia (il corpo di Cristo) ma non ci dà il vino (il sangue di Cristo), e perchè nella religione cattolica ortodossa (in Grecia ad es.) il sacerdote ti dà il pane inzuppato nel vino?

NON CONOSCERE IL PROPRIO GRUPPO SANGUIGNO

Tutte le persone che non sanno o non si ricordano di che gruppo sanguigno hanno una sofferenza da conflitto o distacco con il padre, se non hanno figli questa sofferenza è in realtà della madre, la madre ha una sofferenza da conflitto o distacco con il padre, il figlio la manifesta e la fa sua, se la madre non la risolve e il figlio non diventa genitore sarà sempre “portatore” di problematiche non sue, questo vale anche per le patologie, da qui l’importanza di avere figli!

L’unica eccezione è per le persone che sono Rh negative…

A – Amore

Tutti gli A sono persone Amorevoli! Sono Asceti, sanno stare benissimo da soli a meditare e sono le persone più ispirate… Se li metti nella casetta isolata sotto l’Himalaya in mezzo alla natura e agli animali stanno benissimo, in pace con il loro essere. Sanno Ascoltare, Aspettare e sanno Accogliere gli altri, sono degli ottimi Artisti. La A è una piramide, il simbolo della piramide con l’occhio al vertice è il simbolo della “veggenza”, il terzo occhio, l’ispirazione appunto. La A rovesciata è un calice, sanno Accogliere e tutte le donne A sono delle ottime Amanti… Tutte le parole belle con la A li rappresentano, se c’è qualche parola bella con la A che non li rappresenta significa che non sono in linea con loro stessi a quel livello…

B – Bontà

Tutte le persone con il gruppo B sono Belle, Buone e Brave, tutte le parole positive che iniziano per B li rappresentano, se non ci si rispecchiano significa che non sono in armonia con il proprio essere… Sono anche un po’ Brontoloni e piuttosto chiusi, dei Buoni orsetti che è meglio non disturbare, altrimentano diventano delle Bestie. La B sdraiata sul fianco diventa il simbolo dell’infinito, a me fa pensare parecchio ai due emisferi cerebrali connessi tra loro, sarà mai che i B sono gli unici in grado di connettere la parte razionale alla parte emozionale meglio di chiunque altro? La cosa vale anche per gli AB naturalmente, ma dato che sommati sono la minoranza della popolazione mondiale non ho ancora abbastanza elementi per poter dire di più… Spero che qualche B incuriosito dalle mie ricerche mi dia una mano 😉

AB – Amore e Bontà

Gli AB sono il gruppo più raro sulla faccia della terra!! Hanno tutte le caratteristiche degli A e dei B e le dovrebbero integrare, quindi la cosa è più difficile… Di solito sono dei frustrati perchè ricevono cose materiali da tutti e non riescono a dare niente a nessuno!! Consiglio di fare molta attenzione alla parte materiale, gli AB dovrebbero ricevere da tutti (regali, doni, soldi) e non dovrebbero dare a nessuno se non agli stessi AB, dovrebbero semplicemente godere nel ricevere!!! Questo è in funzione degli scambi sanguignei tra donatori e riceventi, il gruppo AB+ è ricevente universale e donatore unico (allo stesso AB+), il gruppo AB- riceve da tutti tranne che da AB+ e puo’ donare solo ad AB- e AB+. 😉

O – Olos

Tutti gli O (è una lettera non un numero) sono persone Omnicomprensive, la parola che li rappresenta è Olos. Abbracciano le caratteristiche degli altri gruppi sanguigni e hanno la capacità di riunire le persone, sono degli ottimi organizzatori. La O è un cerchio perfetto, di fatti ricercano la perfezione, sanno stare in mezzo agli altri, li amalgamano e li fanno “funzionare” alla perfezione. Sono Buoni come i B e Amorevoli come gli A… Se non si ritrovano in queste caratteristiche significa che non sono allineati con loro stessi!!Rh negativo

Il Rhesus negativo (Rh-) è di fatto una mutazione genetica, significa che sulla terra non ci dovrebbe essere!
[Read more…]

La pericolosità dell’obbligo delle vaccinazioni.

PERCHE’ SONO CONTRO L’OBBLIGO DELLE VACCINAZIONI

di: Franco Libero Manco (presidente AVA)

 

Non sono un medico, un chimico, un biologo, quindi mi baso sulla logica e sul buon senso, che spero di avere. Sono contro l’obbligo delle vaccinazioni obbligatorie perché ritengo sia una manovra  estremamente pericolosa che può produrre generazioni di ammalati e dipendenti dalla chimica in modo da poterli curare a vita.

  •  Quale necessità è stata manifestata negli ultimi anni al punto  da portare da 4 a 12 i vaccini obbligatori?
  • Quali garanzie di innocuità offrono? Se i vaccini sono innocui perché solo in Italia in 580 cause legali lo Stato ha dovuto risarcire i danneggiati da vaccini?
  • Cosa dicono le statistiche in merito alla salute a breve e lunga distanza di tempo tra coloro che non sono stati vaccinati e coloro che hanno  scelto di vaccinarsi?
  • Dal momento che le vaccinazioni pur essendo diffusissime nei Paesi del Terzo Mondo  (con tassi di vaccinazioni di oltre il 90% dei bambini presenti) perché hanno un altissimo tasso di mortalità infantile? Esiste una correlazione tra il Tasso di Mortalità Infantile e vaccinazioni?
  • Perché  il Tasso di Mortalità infantile è più alto nelle nazioni in cui si  somministrano ai bambini il maggior numero di vaccini?
  •  Piuttosto che obbligare in massa i bambini al vaccino non è più giusto, saggio e salutare rendere obbligatoria una visita medica prima di essere ammessi nelle scuole?
  • Piuttosto che vaccinare contro le malattie non sarebbe quanto mai più giusto, più sacrosanto ed opportuno  indagare ed intervenire sulle cause che le determinano? (denutrizione, mancanza di igiene, ignoranza ecc.)
  • L’obbligo di vaccinazione non solo lede la libertà di scelta sancita dalla Costituzione ma condanna assurdamente il genitore inadempiente alla sospensione della potestà

Il bambino vaccinato è di fronte alle seguenti possibilità:

1)      Sarà immune al contagio solo delle malattie per cui è stato vaccinato;

2)      Può verificarsi un indebolimento delle difese immunitarie con possibilità di essere esposto a malattie nel corso della vita che sarà difficile correlare alla vaccinazioni;

3)      Potrà, in casi eccezionali, sviluppare  una grave malattia e a volte anche morire.

La specie umana è la sola che ha necessità di ricorrere alle vaccinazione per garantire a se stessa quella salute che ogni altra specie possiede senza l’ausilio di alcun apparato medico, farmacologico, vaccinale. Perché la specie umana tra tutte le specie animali è anche la più devastata da malattie?

Vaccinare un bambino sanissimo di pochi mesi di vita è un crimine se non si hanno le garanzie statistico-scientifiche della innocuità del farmaco, perché significa inoculare nel suo organismo, il cui sistema immunitario è ancora immaturo, sostanze riconosciute tossiche e delle quali non si conoscono gli effetti a breve e a lunga scadenza di tempo.

Con queste prospettive siamo proiettati verso vaccinazioni sistemiche: appena nati vaccineranno i bambini contro lo smog, il fumo di sigaretta, la droga, la depressione ecc. ecc.

 

PERCHE’ IL MALE TRIONFI E’ SUFFICIENTE

CHE I BUONI RINUNCINO ALL’AZIONE

(Edmond Burke)

 

Dentosofia e attivatore plurifunzionale (2a parte)

Dentosofia 2 (La forma squadrata delle arcate dentarie)

Schermata 2015-12-13 alle 21.16.09  La Medicina, da sempre, è stata considerata un’arte. E tale è. Non è scienza, anche se si avvale delle scoperte scientifiche per definire le proprie deduzioni e, soprattutto, non è una scienza esatta perché si occupa di organismi viventi (l’uomo) che sono in continuo cambiamento e modificazione nell’arco del tempo.Volendo essere considerata Scienza (voluto soprattutto da chi si crede scienziato – e le Università fanno ritenere che questa dicitura sia appropriata) cerca di applicare il metodo scientifico a ciò che è il suo campo di applicazione: cercare delle soluzioni alle patologie che ci affliggono per evitare di ammalarci. Ma il più delle volte si preoccupa di farlo quando già la malattia è presente.
Prendiamo una semplice epidemia invernale di influenza: se, in una classe di 30 bambini, se ne ammalano 25, la Scienza medica cerca di trovare una cura affinché la volta successiva quei bambini possano resistere all’attacco dei virus. Ma quei 5 bambini che non si sono ammalati? In fondo hanno respirato lo stesso virus degli altri… sono stati a contatto coi loro compagni. Come mai non hanno contratto l’influenza? La Medicina se ne disinteressa. Se si chiede a qualunque medico di spiegare la ragione di tale fatto ci si inventa una qualsiasi risposta “di comodo” tipo: avevano il sistema immunitario più forte, erano meno stressati, sono stati fortunati, ecc.
In odontoiatria abbiamo situazioni simili riguardo alle statistiche delle terapie effettuate. Prendiamo l’ortodonzia: un qualsiasi trattamento ortodontico convenzionale, fisso o mobile che sia, ha l’80% di probabilità che abbia una recidiva. La recidiva è quella situazione in cui i denti che hanno raggiunto il risultato voluto tornano indietro allo stato pre-trattamento nel giro di poco tempo (da pochi mesi a pochi anni); per cui, nella maggioranza dei casi, si provvede a fornire i pazienti di una contenzione “a vita” che anch’essa può essere fissa o mobile. Fissa se si utilizzano degli splintaggi, cioè materiali che bloccano i denti nella posizione raggiunta, mobile con l’utilizzo di bite notturni o da portare 24 ore su 24.Parecchi anni fa due ricercatori e professori francesi hanno fatto l’opposto di quello che la Medicina usualmente fa. Nel caso delle recidive, gli ortodontisti si mettono a studiare nuove possibilità terapeutiche per poter abbassare o annullare quella percentuale (80%) così alta; Soulet e Besombes, invece, hanno cominciato a studiare quel 20% di casi che, all’opposto, non hanno più bisogno di alcuna terapia perché i denti si sono stabilizzati in una posizione tale da rimanere stabile quasi per sempre. Il “quasi” l’ho utilizzato perché, essendo noi esseri viventi e modificabili, una percentuale del 100% è praticamente impossibile da raggiungere.

[Read more…]

La Dentosofia: Attivatore plurifunzionale (1a parte)

La Dentosofia: tutti dovrebbero poterne usufruire.

Attivatori

La Dentosofia è una branca dell’odontoiatria nata in Francia 61 anni fa dall’intuizione di due dentisti francesi, Renè Soulet e André Besombes, che, seguendo le idee di un altro dentista spagnolo, Pedro Planas (tutti professori universitari) misero a punto un apparecchio ortodontico mobile per la Riabilitazione Neuro-Muscolare.L’apparecchio si chiama Attivatore a Doccia di Soulet e Besombes e permette di ottenere il riequilibrio posturale, muscolare, occlusale e psichico nei pazienti che effettuano il trattamento.Da anni mi occupo di gnatologia ed ortodonzia, ma da sempre mi sono soffermato sul fatto che la maggior parte dei trattamenti usuali sono sintomatici e soprattutto che l’ortodonzia fissa tende ad avere un’elevatissima percentuale di recidive che costringe i pazienti ad utilizzare sistemi di contenzione, spesso a vita, che provocano disturbi tali che alla fine la pulizia dentaria e l’incidenza di carie diventano intollerabili. Non c’era nulla che soddisfacesse la mia voglia di trovare una terapia causale delle sofferenze articolari dei miei pazienti, dovute a malocclusioni che hanno come conseguenza il bruxismo e la compromissione della funzionalità temporo-mandibolare con, a cascata, tutte le riperussioni a livello della cervicale, della colonna vertebrale e della postura. Ma non finisce qua: la conseguenza della malposizione dei denti porta a vertigini, a difficoltà respiratorie e a volte anche digestive.Il cuore è un generatore di ritmo che serve a far circolare ritmicamente il sangue nel sistema vascolare del nostro corpo; ma la circolazione vera e propria avviene tramite il sistema-pompa dovuto al muscolo diaframma (che separa il torace dall’addome) e da un altro sistema di cui parlerò fra un po’. Il diaframma, che si abbassa nella inspirazione e si innalza nella espirazione, permette il riempimento e lo svuotamento dei polmoni, in associazione ai muscoli toracici che permettono l’ampliamento e la riduzione volumetrica del torace. Questo movimento permette di ottenere una differenza di pressione tale per cui il sangue, dalla periferia, torna verso il centro (il cuore) e viceversa.

C’è un altro sistema, quasi sconosciuto ai più, che è determinato dal movimento delle cosiddette “ossa fisse” che sono quelle del cranio e del coccige.

[Read more…]

Il dottore che prescrive frutta e verdura invece delle medicine!

medico e fruttaQualcuno sembra aver seguito il famoso detto di Ippocrate “Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo“.
La maggior parte dei dottori non sembrano prendere sul serio questo consiglio, tesi come sono a rimuovere chirurgicamente o prescrivere farmaci per ogni problema. 

Ma non è il caso di questo dottore! Garth Davis, un dottore progressista di Houston, in Texas, ha cominciato a prescrivere frutta e verdura invece dei medicinali, nella speranza che i nutrienti che questi apportano al nostro organismo potessero cominciare a curare alcuni dei suoi pazienti.

Il dott. Davis è il direttore medico di chirurgia bariatrica (dell’obesità) al Memorial Hermann City Medical Center e finora i suoi pazienti hanno risposto bene a questo cambiamento.

“Come medici abbiamo il dovere di operare e prescrivere farmaci ai nostri pazienti affinché stiano meglio” spiega Davis “Perché non educarli anche a mangiare in maniera sana e rendere la frutta e la verdura fresca facilmente disponibili?”

Il dott. Davis, in compagnia di Kristina Gabrielle Carrillo Bucaram, è il fondatore di Rawfully Organic, la cooperativa no profit di cibo biologico più grande d’America e insieme stanno lavorando perchè questo possa diventare realtà.

“Il dott. Davis e io siamo d’accordo sul fatto che mangiare cibo crudo, ricco di fibra, biologico, maturo e colorato dovrebbe essere parte della routine giornaliera di chiunque” dice la Carillo-Bucaram. Insieme hanno dato vita a un Farmacy Stand all’interno dell’ospedale, che consegna ai pazienti prodotti freschi in dei box con uno sconto di 10 sterline su un prezzo di 25 sterline. La Memorial Hermann Foundation ha procurato il denaro necessario alla costruzione dello stand.

Essendo un concetto piuttosto “avanti”, qualcuno è un po’ confuso.

“Ci sono persone che vengono da me e mi dicono che “Farmacia” è scritto in maniera sbagliata”, dice Renee Garrett, uno degli impiegati nella clinica di Davis. “Spiego loro che è scritto in maniera corretta, che prendiamo le verdure biologiche dalle aziende agricole… e le persone vogliono saperne di più”.

Gli ordini vengono fatti online al sito rawfullyorganic.com dalle 9 del mattino ogni Martedì. Chi non fa il pre-ordine può comunque comprare i prodotti ma non ha il rimborso di 10 sterline.

Farmacy fruit

“Comprendiamo il valore di una buona nutrizione, dieta ed esercizio e supportiamo a pieno Garth e i ragazzi di Rawfully Organic perché lavorano per promuovere l’importanza di uno stile di vita sano. Il concetto della Farmacia di Garthè collegato in maniera diretta alla visione avanzata della salute del Memorial Hermann”.

 

estratto da Dionidream.com