Estrattori; …..l’inganno dei 40 giri al minuto

In merito ai decantati 40 giri al minuto(a cura della Siqur Salute)

macchine-estraggoIl numero dei giri del motore è importante che sia basso per non riscaldare il succo, ma è stato testato a livello mondiale da tutti i produttori che 80 giri al minuto garantiscono in assoluto questa importante caratteristica.
Il fatto che adesso qualche produttore pubblicizzi un numero di giri inferiore può essere positivo, anche se non cambia assolutamente la qualità dell’estrazione, a meno che la riduzione del numero di giri non sia stata obbligata dalla bassa potenza del motore, nella vana speranza di ottenere una maggiore forza di estrazione.
Gli spremitori con un motore debole (150 W), anche a 80 giri/min, non hanno sufficiente forza per estrarre da vegetali come l’erba di grano o verdure a foglia (come spinaci, cavolo verde, insalata, ecc). Non riescono a fare il latte vegetale da mandorle, riso, avena o soia. Si bloccano con delle carote o rape che non siano finemente sminuzzate e introdotte molto lentamente nell’estrattore.
Si inceppano continuamente e il motore si scalda molto di più, e scalda di più anche il succo. Per estrarre a 40 giri ci vuole un motore a induzione ben più potente di 150 W o con un maggior numero di polarità, cosa che non ci risulta avere nessuno degli estrattori a 40 giri attualmente in commercio.
Ci risulta invece che questo sia il motivo predominante, anche se sottaciuto, delle ultime pubblicità sui 40 giri/minuto; una dichiarazione di debolezza piuttosto che una caratteristica migliorativa. Parlano infatti di 40 giri ma nulla dicono sulla forza di estrazione. [Read more…]