Il potere di guarigione del Limone

In questo articolo si descrive una combinazione che può suscitare polemica, ma anche aspettative. Il motivo per cui si dice che assumere limonecon bicarbonato possa proteggerci dal cancro, potrebbe avere diversi punti di vista e alcuni potrebbero prenderlo con le pinze, dato che ci tengo a sottolinearlo; che ci sono vari  alimenti etichettati come “anti-cancerogeni” ma che in realtà stimolano solamente alcune reazioni biologiche.Il tutto va preso come integrazione ad una dieta naturale crudista frutto vegetale, seguendo vita sana, in un ambiente sereno e tranquillo e ovviamente usando prodotti naturali con alte proprietà antiossidanti ed alcalinizzanti.

IL POTERE DI GUARIGIONE DI LIMONE

P(di Rodrigo Campedelli tradotto dal portoghese )

Il succo di limone con bicarbonato di sodio (dolcificata con miele o agave) (non è possibile utilizzare lo zucchero o dolcificanti)

Bere limonata come l’acqua tutto il giorno, con l’aggiunta di un cucchiaino (di caffè) di bicarbonato di sodio ogni 500 ml di limonata e dolcificare naturalmente.

Il limone uccide le cellule tumorali.
Si tratta di 10 000 volte più forte della chemioterapia.

Perché questo non è indicato ne consigliato ?

Ancora una volta, sembra che sia a causa di pressioni da parte dell’industria farmaceutica che vuole solo realizzare un profitto.

Ci sono laboratori interessati a trovare una versione sintetica che permette loro di moltiplicare i loro profitti anche di più.

Il sapore di limonata con bicarbonato di sodio e dolcificante vegetale (tipo Agave) è bello e produce benessere.

Quante persone muoiono, mentre questo segreto è stato mantenuto solo per non mettere in pericolo le strutture di grandi imprese multi-milionarie ?

Il limone ha forti proprietà anti-cancerogene, e anche se possono essergli assegnate altre proprietà, la più interessante è l’effetto che produce in cisti e tumori.

Il limone è un rimedio provato per il cancro di tutti i tipi e bicarbonato di sodio rende la limonata più alcalino per modificare il pH del vostro corpo.

Limonata e bicarbonato di sodio con un dolcificante naturale da un prodotto altamente alcalinizzante con grande potere di cura nella prevenzione di malattie e tumori in generale.

Preferibilmente usare una limonata in acqua minerale con pH più alcalino del sangue. (Sopra 7,45) (vedi il pH in etichetta)
Diversi marchi forniscono invece acqua acida o alcalina di pH inferiore a quella del sangue.

La calce è considerato un anti-microbica spettro. Anti worm batteriche, funghi e parassiti.

Il limone regola anche la pressione alta, è anti-depressivi, anti-stress e disturbi nervosi.

In più di 20 prove di laboratorio effettuate a partire dal 1970 è stato dimostrato che il succo di limone:

1 – distrugge le cellule maligne di 12 tipi di cancro, incluso quello del colon, mammella, prostata, polmone e pancreas.

2 – limone agisce 10.000 volte meglio di adriamicina (il farmaco è usato in chemioterapia), ritardando la crescita delle cellule tumorali.

Chi non è malato, non ha bisogno di prendere “come l’acqua” la limonata con il bicarbonato, ma l’ideale è prendere almeno 500 ml a 1 litro ogni giorno.

Istituto di Scienze della Salute, 819 N. L.L.C. Charles Street
Baltimore, MD 1201.

Leggi sulla timeline su una cospirazione in L’industria farmaceutica e un altro articolo molto interessante riguardo la qualità dell’acqua in Brasile.

Importante:

1 – Io non sono un medico e questo articolo non intende raccomandare qualcuno che soffre di cancro basta seguire ciò che è qui.

Ma io suggerisco che l’articolo venga portato all’attenzione dei medici in modo che fanno le loro ricerche e trarre le vostre conclusioni.

Scrivo questa nota nessuno, non per confermare che ho ricercato, ma perchè non essendo un medico può spiegare meglio la situazione.

2 – Qualche tempo fa ho ricevuto una e-mail parte di questo articolo, che è stato inviato a molte persone.
Molti credevano e alcuni no. Io sono andato alla ricerca.

Ho visto il dottor Otto Heinrich Warburgo ha vinto il premio Nobel per aver dimostrato la tesi di questo articolo, e ho anche scoperto che ci sono altri medici, alcuni citati in questo articolo, che ha ottenuto pieno successo nel trattamento di diverse malattie, compreso il cancro, seguendo questi principi. Altri ancora, utilizzando solo il bicarbonato di sodio al posto di limonata, in quanto il bicarbonato di sodio è pH molto alcalino 12.

Su alcuni blog è stato detto che la cura del cancro attraverso il limone è una farsa di Internet, e alcune persone che pensano di essere intelligenti, e che non credono nel mio articolo, ma credono in qualsiasi blog che ha letto, ha scritto i messaggi stupidi qui e incollato il link da uno di quei blog con il titolo: farse di Internet. Cura del cancro attraverso la soda di limone e il lievito.

Questi blog probabilmente appartengono alle persone che hanno ricevuto la stessa e-mail che ho ricevuto qualche tempo fa e non credevo e non sono state cercando. Appena uscito, leggero, scrivendo nei loro blog che l’articolo è una farsa.

Ho dimostrato nella mia ricerca, che l’articolo che ho ricevuto via e-mail era vero e approfondire l’argomento ho scoperto che alcuni medici hanno raggiunto il successo totale seguendo questi principi, come sopra indicato.

Perciò, chi vuole dimostrare basta copiare i nomi dei medici, il nome di Dr. Otto “il metabolismo dei tumori”, incollare in Google e avviare la ricerca.

3 – Ho personalmente dimostrato la potenza di una dieta alcalinizzante.

Sono un atleta e da quando ho adottato una dieta prevalentemente alcalina, migliorato la mia forma fisica, recupero più veloce dopo l’allenamento e mi sento molto meglio su una base quotidiana.

Ho usato questo principio per finire con due verruche: Le verruche sono causate da virus.

Il virus non sopravvive in un ambiente molto alcalino.

Ho visto che le verruche sono “a secco” con solo il cambiamento nella mia dieta e ha iniziato passarli bicarbonato di sodio.
Dopo che ho fatto sono caduto in due giorni.

Uno dei miei cani ha avuto un super-resistente infezioni batteriche.
Avevo provato cinque antibiotici raccomandati dopo valutazione del test di sangue e nessuno ha lavorato.

Una volta, ho fatto una prova con il mio cane alcalinizzando l’acqua con bicarbonato di sodio in un rapporto di un cucchiaino di caffè per ogni 500 ml di acqua minerale e in soli 3 giorni l’infezione ha iniziato a scomparire.
Ci sono voluti circa 7 giorni per far  sparire poi completamente l’infezione.

Rodrigo Campedelli

(traduzione dal portoghese brasiliano)

Per favore seguici e... like us:

Il Mal di schiena, può dipendere dall’intestino

Una delle esperienze diretta che ho avuto nel studiare come tenere il mio corpo in salute, l’ho avuto con la schiena, sopratutto riguardo il tratto lombo sacrale. L’approccio che ho avuto nel trattare e curare la schiena è stato per molti anni sbagliato, in pratica osservavo soltanto  muscolatura e apparato osteo scheletrico, vertebre, credendole la causa dei malesseri, quando  invece scoprii  che il problema risiedeva nell’intestino, nel colon che era cronicamente infiammato per eccesso di scorie che influenzavano il buon funzionamento strutturale della schiena.

Anche io come l’esempio della bambina di 13 anni nel seguente articolo mi sono trovato a combattere con mal di schiena giovanissimo.  Questo approccio di ricerca soluzioni aveva invece una causa diversa, quindi andavo a curare qualcosa che era sano e trascuravo l’intestino che invece era la causa principale del problema alla schiena.  Trascurare la vera causa mi fece star male per moltissimi anni, fino a che non compresi di curare,pulire l’intestino e fortificare il muscolo ileo psoas . Vi giro quindi di seguito questo articolo di MARCELLO CHIAPPONI, (link originale e completo in basso)

“Qualche anno fa, ero in vacanza con la parrocchia in Val Pusteria, quando una delle ragazzine più giovani del gruppo venne colpita da un fortissimo ed improvviso mal di schiena.

La portammo al pronto soccorso di S.Candido, dove con una lastra videro che nella schiena non c’era niente di significativo (e ci credo, aveva 13 anni), ma che aveva…. l’intestino pienissimo da 4 giorni di stipsi assoluta.

Le fecero un clistere e puff!!! Mal di schiena svanito in meno di 30 minuti!

Ti ho raccontato la storia di un caso “estremo” per farti capire i forti collegamenti che ci sono tra disturbi alla colonna lombare ed intestino.

Questi collegamenti sono da tenere assolutamente in considerazione in persone con mal di schiena cronico, e che magari hanno anche gonfiori, stipsi o colon irritabile.

Ti spiegherò perchè è importante tenere in considerazione l’intestino come causa di mal di schiena, come capire se questo è il tuo problema, e sopratutto cosa farci.

Andiamo!

QUALI SONO I COLLEGAMENTI TRA INTESTINO E SCHIENA
Intestino e schiena sono intimamente collegati da molti punti di vista, sia anatomici che funzionali: per questo si influenzano a vicenda.

#1 COLLEGAMENTO ANATOMICO: SONO MOLTO VICINI!

Tutta la struttura dell’intestino, dal tenue al colon, è in intimo contatto con la colonna vertebrale e con i suoi muscoli.

Si può quindi capire come l’irritazione cronica dell’intestino possa avere un effetto negativo sui muscoli della schiena, rendendoli maggiormente contratti.

A fare le spese di questa situazione è in particolare il muscolo psoas, che vedremo più tardi, ma che come puoi vedere è uno di quelli più a contatto con l’intestino.

 

#2 L’INTESTINO INFLUENZA LA QUALITÀ DEI TESSUTI

Tutto ciò che mangiamo serve a nutrire i nostri tessuti, compreso il tessuto muscolare.

Se la nostra dieta è povera di nutrienti provenienti da cibi freschi, ed il nostro intestino è cronicamente poco funzionante, l’assorbimento dei nutrienti sarà scarso.

Di conseguenza, peggiorerà la qualità dei nostri tessuti, ed il tessuto muscolare sarà uno dei primi a farne le spese.

#3 IL MICROBIOTA INTESTINALE DETERMINA LO STATO INFIAMMATORIO

La flora microbica intestinale ha suscitato grande interesse nella ricerca medica dal 2010 in poi.

Si è scoperto che la grande quantità di batteri che popola il nostro intestino è responsabile di una serie di funzioni indispensabili alla nostra sopravvivenza.

Non solo: la produzione di alcune sostanze chimiche può avvenire soltanto in presenza di una flora microbica in buona salute.

In presenza di problemi intestinali, e quindi di verosimile flora microbica non in buona salute, abbiamo una maggiore possibilità di avere dolore ed infiammazione intestinale, che come abbiamo visto possono propagarsi alla colonna vertebrale.”

Allego anche  un video sul microbiota con il dott. Giuseppe Cocca

Il precedente articolo è stato estratto da qui:

Mal di schiena: quando la causa è in realtà nell’intestino (irritato).

Per aiutare nella pulizia di intestino e colon visita anche la nostra pagina e i vari prodotti per la pulizia di colon e intestino qui

Innerclean.it/store

 

Per favore seguici e... like us:

La pericolosità dell’obbligo delle vaccinazioni.

PERCHE’ SONO CONTRO L’OBBLIGO DELLE VACCINAZIONI

di: Franco Libero Manco (presidente AVA)

 

Non sono un medico, un chimico, un biologo, quindi mi baso sulla logica e sul buon senso, che spero di avere. Sono contro l’obbligo delle vaccinazioni obbligatorie perché ritengo sia una manovra  estremamente pericolosa che può produrre generazioni di ammalati e dipendenti dalla chimica in modo da poterli curare a vita.

  •  Quale necessità è stata manifestata negli ultimi anni al punto  da portare da 4 a 12 i vaccini obbligatori?
  • Quali garanzie di innocuità offrono? Se i vaccini sono innocui perché solo in Italia in 580 cause legali lo Stato ha dovuto risarcire i danneggiati da vaccini?
  • Cosa dicono le statistiche in merito alla salute a breve e lunga distanza di tempo tra coloro che non sono stati vaccinati e coloro che hanno  scelto di vaccinarsi?
  • Dal momento che le vaccinazioni pur essendo diffusissime nei Paesi del Terzo Mondo  (con tassi di vaccinazioni di oltre il 90% dei bambini presenti) perché hanno un altissimo tasso di mortalità infantile? Esiste una correlazione tra il Tasso di Mortalità Infantile e vaccinazioni?
  • Perché  il Tasso di Mortalità infantile è più alto nelle nazioni in cui si  somministrano ai bambini il maggior numero di vaccini?
  •  Piuttosto che obbligare in massa i bambini al vaccino non è più giusto, saggio e salutare rendere obbligatoria una visita medica prima di essere ammessi nelle scuole?
  • Piuttosto che vaccinare contro le malattie non sarebbe quanto mai più giusto, più sacrosanto ed opportuno  indagare ed intervenire sulle cause che le determinano? (denutrizione, mancanza di igiene, ignoranza ecc.)
  • L’obbligo di vaccinazione non solo lede la libertà di scelta sancita dalla Costituzione ma condanna assurdamente il genitore inadempiente alla sospensione della potestà

Il bambino vaccinato è di fronte alle seguenti possibilità:

1)      Sarà immune al contagio solo delle malattie per cui è stato vaccinato;

2)      Può verificarsi un indebolimento delle difese immunitarie con possibilità di essere esposto a malattie nel corso della vita che sarà difficile correlare alla vaccinazioni;

3)      Potrà, in casi eccezionali, sviluppare  una grave malattia e a volte anche morire.

La specie umana è la sola che ha necessità di ricorrere alle vaccinazione per garantire a se stessa quella salute che ogni altra specie possiede senza l’ausilio di alcun apparato medico, farmacologico, vaccinale. Perché la specie umana tra tutte le specie animali è anche la più devastata da malattie?

Vaccinare un bambino sanissimo di pochi mesi di vita è un crimine se non si hanno le garanzie statistico-scientifiche della innocuità del farmaco, perché significa inoculare nel suo organismo, il cui sistema immunitario è ancora immaturo, sostanze riconosciute tossiche e delle quali non si conoscono gli effetti a breve e a lunga scadenza di tempo.

Con queste prospettive siamo proiettati verso vaccinazioni sistemiche: appena nati vaccineranno i bambini contro lo smog, il fumo di sigaretta, la droga, la depressione ecc. ecc.

 

PERCHE’ IL MALE TRIONFI E’ SUFFICIENTE

CHE I BUONI RINUNCINO ALL’AZIONE

(Edmond Burke)

 

Per favore seguici e... like us:

Ossigeno puro in casa con questa pianta

Questa pianta purifica l’aria, assorbendo tutte le tossinealoe-vera-purifica aria

 

Invece di comprare purificatori d’aria elettrici costosi se volete filtrare l’aria di casa! Dovete semplicemente acquistare le giuste piante. Quelle d’interno possono rivelarsi un’arma preziosa nella lotta contro l’inquinamento dell’aria. Ecco la miglior pianta che purifica l’aria di casa.

Le piante che scegliete di mettere in casa fanno la differenza. Ecco la pianta più efficace che permetterà di rendere il vostro ambiente interno sano. Eliminerà tutte le tossine presenti in casa vostra ed è considerata una vera e propria bomba di ossigeno. Si tratta dell’Aloe Vera, una pianta facile da mantenere che sopprime le sostanze chimiche inquinanti presenti nei prodotti di pulizia. Purifica l’aria assorbendo il diossido e il monossido di carbonio, insieme al formaldeide.

Tra l’altro, quando i prodotti chimici nocivi sono presenti ad un livello elevato in casa, la pianta svilupperà delle macchie brune per tenervi informati.

Potete anche utilizzare il ficus: questa pianta non necessita di tanta luce e purifica perfettamente l’aria. Siate però prudenti con questa pianta, non lasciatela a prossimità dei bambini e degli animali di compagnia! Le sue foglie sono molto tossiche.

Estratto da www.top-post.it

 

Aloe Vera
Le proprietà terapeutiche di una pianta versatile ed efficace
€ 14.9

Aloe Vera
Curarsi con l’Aloe Vera

Voto medio su 1 recensioni: Sufficiente

€ 4.9

Aloe Vera
La Regina delle Piante Medicinali. Belli e sani in modo naturale con l’estratto puro di Aloe Vera.
€ 5.9

Nalen - Succo di Aloe Vera
Puro succo di Aloe Vera al 99,0% (aloe barbadensis miller)

Voto medio su 1 recensioni: Buono

€ 12.9

Succo di Aloe Vera - 500 ml
Confezione da 500 ml
€ 18

Aloe Ferox - Succo di Aloe
Aloe del Sud Africa
€ 32.6


Per favore seguici e... like us:

Il cancro non sta cercando di ucciderti, sta cercando di salvarti

Il seguente Articola riporta la traduzione in italiano dell’intervista “Cancer is not trying to kill you, is trying to save you”(Il cancro non sta cercando di ucciderti, sta cercando di salvarti) ad Andreas Moritz.

Sistema immunitario, sistema linfatico e tossine

fegato disegnoIl sistema immunitario è sempre attivo per mantenere il corpo libero da agenti contaminanti. Abbiamo cose come i macrofagi che divorano prodotti di rifiuti come le tossine e agenti chimici, convertendoli in materiale innocuo. Essi circolano per la maggior parte nel sistema linfatico. Le cellule immunitarie sono lì innanzitutto per assicurare che il corpo resti libero dalle tossine, se questo non è possibile perché alcuni organi come il fegato, l’intestino, i polmoni, i reni, la pelle diventano oberati dalle tossine e non riescono più ad eliminarle con la stessa velocità con cui sono generate, il corpo è praticamente obbligato ad iniziare ad accumularle e stivarle nella matrice extra-cellulare (ndr. quel grande mare in cui sono immerse le cellule e che si occupa dello scambio nutrienti/rifiuti con esse). Il sistema linfatico ha piccoli punti qui, piccoli capillari che drenano, risucchiano tutti i materiali di rifiuto cercando poi di riconvertirli al fine di detossificare l’organismo attraverso l’arsenale di armi difensive del sistema immunitario. Quando ci sono troppe tossine create solitamente nel tratto gastro intestinale che poi si riversano nel sistema linfatico, a quel punto il sistema immunitario si indebolisce a forza di combattere costantemente questi veleni che non possono più essere rimossi ed è qui che il corpo inizia ad accumulare tossine.

Mutazione cellulare

Quindi la prima linea di difesa, il sistema immunitario lavora per cercare di tenere il corpo sano, ma quando questi rifiuti arrivano a soffocare le cellule, le quali non riescono più a respirare, non riescono più a nutrirsi adeguatamente, esse devono mutare in cellule cancerogene al fine di mantenere qualche sorta di funzionamento o per drenare via le tossine, come i funghi tengono pulito dai veleni il suolo della foresta, per tenere appunto il resto della foresta in buona salute. Quindi in natura abbiamo situazioni simili e questo avviene anche nel nostro corpo se diventiamo intossicati. [Read more…]

Per favore seguici e... like us:

Ricetta Curativa dell’ Aloe di Padre Romano Zago

Molto conosciuta da molti che l’hanno provata nelle sue varie forme, raccontiamo qui la storia di questa ricetta e di come lavorano i composti di cui è formata:

Innanzitutto vediamo chi è Padre Romano Zago ?

padre-romano-zagoNato in Brasile, nell’attuale comune di Progresso, l’11 aprile del 1932, Romano Zago, ascendenti italiani, entra appena undicenne nel seminario Serafico “San Francesco” di Taquari dove porta a termine gli studi. Diviene novizio nel 1952. Studia filosofia a Daltro Filho e Teologia a Divinipolis, in Mato Grosso, e viene ordinato sacerdote nell’ordine dei Frati Minori. È presto nominato professore presso il seminario di Taquari dove aveva iniziato i suoi studi, nel 1971 si laurea anche in lettere ed insegna Francese, Spagnolo, Portoghese e Latino nelle varie case del suo ordine. Nel 1991 viene inviato a prestare il proprio servizio in Israele, dove prosegue nell’insegnamento ai giovani.
Oggi vive e lavora in Brasile, dove è tornato al termine della sua missione in Terrasanta.

Una bevanda “straordinaria”

È in Israele che Padre Romano elabora la sua scoperta. L’aloe , o Babosa, presente in abbondanti quantità nella regione, è la “materia prima” su cui egli concentra la propria attenzione, nei momenti liberi. “Conoscevo già la pianta – dichiarerà in seguito il religioso – in Brasile, mia madre ce la dava sempre come lenitivo, quando da bambini ci ferivamo giocando o per tante piccole cose legate ai guai fisici. Ma allora non credevo che una pianta così piccola e diffusa potesse avere un potere guaritivo così grande”.
Mescolando il succo ricavato dalla frullatura delle foglie della pianta con semplice miele d’api e grappa, ottiene un composto dalle proprietà guaritive straordinarie. I suoi primi “pazienti”, cui Padre Romano dona alcune dosi della bevanda, sono alcuni cittadini indistintamente di religione cristiana, ebraica, musulmana.

La ricerca di Padre Romano Zago è pubblicata sulla nota rivista “Terra Santa” e su altre riviste specializzate e di rilievo. È l’inizio della notorietà per il frate francescano e il suo elisir di lunga vita. Rientrato in Brasile nel ’95, Padre Romano Zago divulga ulteriormente la sua formula, e comincia a dedicarsi in modo continuativo alla sua sperimentazione e alla cura degli ammalati più gravi e disperati. Convinto dalle numerose guarigioni straordinarie, raccoglie la sua esperienza nel libro “O cancer tem cura” (“Di cancro si può guarire”, edizione italiana Adle edizioni, Padova), in cui Padre Romano espone con semplicità e chiarezza, la pratica della cura della “malattia del secolo” attraverso la sua bevanda a base di Aloe. Se alcuni sono guariti avvalendosi di questo metodo semplice ed economico, perché non offfrire questa stessa opportunità a più persone? Ecco il mio unico obiettivo”, spiega nel suo libro Padre Romano Zago.

Nel volume, tra gli altri capitoli dedicati a spiegare la forza del preparato anche rispondendo con precisione ad alcune tra le più comuni domande che possono sorgere di fronte alla portata rivoluzionaria del prodotto, spicca il capitolo “Internazionalizzazione della formula”. In esso viene spiegato come il preparato a base di Aloe ha trovato via via accoglimento in molti paesi, acquisendo dignità di cura completa contro gravi malattie, e vengono riportate numerosissime testimonianze di persone guarite perfettamente grazie all’assunzione del preparato.

Padre Romano Zago nel 1998 ha concesso l’autorizzazione ad un’industria brasiliana a produrre in suo nome il preparato a base di Aloe. È da qui che prende il via la storia dell’ “Aloe di Padre Romano Zago”, bevanda fedele alla formula originale, e commercializzata in numerosi paesi.
Nello stesso anno veniva istituita la Fondazione “Fra Romano Zago”, che oltre ad essere attiva nel sostegno a persone in difficoltà e nella solidarietà in genere, conduce un’intensa attività di diffusione e ricerca sui vantaggi e sulle proprietà curative dei prodotti naturali, fra cui l’Aloe ha, ovviamente, un posto di primo piano. [Read more…]

Per favore seguici e... like us:

Cibi emotivi e tossicodipendenza alimentare

Mangiare in modo sano è diventato sempre più difficile, l’elenco dei cibi che fanno male alla salute cresce di giorno in giorno e disintossicarsi dalla pericolosa bulimia che affligge il mondo occidentale, per conquistare uno stile alimentare in grado di sfamare le cellule senza intossicare l’organismo, sembra un percorso impossibile, una via crucis fatta di insalate scondite e abnegazione.

letti carla musio

Naturalmente il mercato non ci suggerisce soluzioni alternative agli innumerevoli alimenti pieni di tossicità che ammiccano sugli scaffali dei centri commerciali.

Gli interessi delle case farmaceutiche e delle multinazionali alimentari mirano a farci credere che modificare la nostra dieta abituale sia un cammino fatto di sofferenza e sacrificio, un percorso pericoloso in cui le malattie mentali oggi tanto in voga: anoressia e bulimia, sono sempre pronte a ghermirci, trascinandoci nel vortice della patologia psichiatrica.

Il far da sé, perciò, è vivamente sconsigliato dai detentori del potere economico!

Che suggeriscono invece di delegare la gestione della salute e insistono sulla necessità di continuare a mangiare di tutto un po’, senza mai eliminare niente, perché smettere di consumare i cibi che acquistiamo quotidianamente potrebbe avere un effetto deleterio sui guadagni di chi specula sull’innocenza e sulla sanità.

Ecco perché, per cambiare le abitudini alimentari, è necessario rimboccarsi le maniche e programmare da soli il proprio viaggio di disintossicazione, abituando l’organismo ai cibi sani in maniera flessibile e progressiva.

Le crisi di astinenza da quelle sostanze tossiche che siamo assuefatti a consumare abitualmente, infatti, sono sempre pericolosamente in agguato e rischiano di far naufragare qualunque tentativo di cambiamento, lasciandoci in eredità un devastante vissuto di fallimenti e impotenza.

[Read more…]

Per favore seguici e... like us:

Igiene intestinale

Come determinare lo stato di salute del colon mantenerlo sano.
Tratto dal libro “Igiene intestinale. La chiave per vivere in ottima salute” (BIS Edizioni)

pancia piattaIl sistema immunitario veglia continuamente per eliminare tutto ciò che è inutile o tossico per il corpo.
Una delle sue parti più attive è il sistema linfoide che, soprattutto nei gangli linfatici, si occupa di reperire, catturare e di fare uscire dal corpo tutte le sostanze indesiderabili.

Tutti i gangli linfatici, che circondano il tubo digestivo, sono collegati gli uni con gli altri; il che chiarisce come un’angina, per esempio, possa essere il segnale di un sovraccarico di tutti i gangli che circondano il colon, l’intestino tenue, lo stomaco e l’esofago.

Numerosissimi studi hanno dimostrato che tutto quello che indebolisce la mucosa intestinale (specialmente l’alcool, i lassativi, il burro, i farmaci chimici) provoca, per il passaggio nel sangue di tossine e di microbi della flora intestinale, un intenso superlavoro per il sistema immunitario che, quando non ce la fa più, finisce per lasciare ristagnare nel corpo delle sostanze che avrebbero dovuto essere eliminate e che provocano, inoltre, delle infezioni, dei tumori e delle sclerosi.

Tutto ciò dimostra che, per preservare la propria immunità, è d’importanza capitale mantenere un’ottima igiene intestinale!

Molte persone, che soffrono di turbe del sistema immunitario, in particolare di tutte le affezioni che sono state raggruppate sotto il nome di “aids”, pensano che il solo mezzo per guarirsi sia quello di prendere dei medicamenti “chimici” ad alta tossicità!
Sono indotte a credere ciò da un folto gruppo di medici indottrinati dall’industria farmaceutica, che proclama: “al di fuori della chimica non c’è salute!”.
La cosa più logica sarebbe quella di eliminare, in caso di abbassamento delle funzioni immunitarie, tutto ciò che è “immuno depressore” e cioè: alimenti industriali, tabacco, alcool, caffè (pietà per gli italiani! – N.d.E.), prodotti di origine chimica (alimentari e medicinali), stress e tensioni psichiche, mancanza di esercizio fisico, vestiti in fibre sintetiche, polluzione elettrica, depressione e svalutazione delle proprie possibilità, ecc. …

Bisogna riempire la propria vita, istante dopo istante, di elementi materiali, emotivi, mentali e spirituali immunostimolanti come alimenti sani, igiene intestinale, progetti e traguardi da raggiungere, controllo delle emozioni, pensiero positivo, meditazione, un minimo di esercizio fisico, una vita secondo natura, ecc. …
Coloro che hanno scelto di vivere in questo modo hanno aumentato di molto le loro possibilità di guarire, ritrovando la gioia di vivere!

Come determinare lo stato di salute del colon?

La radiografia permette di scoprire le anomalie: tumori, polipi, diverticoli, occlusione intestinale, ecc. …, come pure i “calcoli fecali”, sostanze indurite che aderiscono alle pareti.
Altri metodi possono dare importanti indicazioni agendo dall’esterno.
Ad esempio, l’iridologia è un metodo diagnostico che consiste in un esame della trama dell’iride, una delle localizzazioni della proiezione del corpo insieme alla pianta del piede, le orecchie, il colon, ecc. …
Macchie, avvallamenti o altre anomalie scoperte sull’iride dell’occhio indicano all’iridologo i diversi problemi di salute di un individuo e i suoi probabili problemi intestinali.
La riflessologia plantare ci fornisce altre utili indicazioni: il corpo è proiettato sulla pianta dei piedi.
Se il colon presenta un problema, la zona corrispondente sulla pianta dei piedi è dolorante, quando vi si esercita una certa pressione.
La fisiognomica studia la forma ed i colori del viso.
Un terapeuta esperto può scoprire, da alcuni segni, se il paziente è affetto da problemi intestinali.
Secondo Irons esiste un modo molto semplice per sapere se un colon lavora normalmente: “Affinché il nostro colon sia sano, dobbiamo andare di corpo due volte al giorno e avere delle feci di una buona consistenza. Ogni mattina dovremmo eliminare delle feci lunghe da 5 a 10 cm., e più tardi delle feci con un volume diminuito della metà. Dovremmo poter andare in bagno facilmente e immediatamente.
Il colore delle feci varia leggermente, a seconda di quel che abbiamo mangiato. Normalmente, dovrebbero essere di colore bruno”.
È stata accertata anche una relazione tra la localizzazione di un tumore intestinale e alcuni punti deboli dell’organismo.
Per esempio, un cancro all’intestino non si localizza dovunque, ma si instaura in alcuni luoghi che risultano già indeboliti; oppure, se un organo funziona male, il punto riflesso corrispondente a questo organo nell’intestino è anch’esso più fragile. [Read more…]

Per favore seguici e... like us:

LA Farina 00 produce “colla” nel nostro apparato digestivo

farina

La flora batterica intestinale, quella così detta buona, si trova nell’intestino e una cattiva alimentazione potrebbe in qualche modo danneggiarla, renderla meno efficiente.

La Farina 00 produce una colla nell’organismo causa di Stanchezza, Mal di testa e Malattie, perché in fondo la salute, o meglio, la buona salute dipende in massima parte dal buon funzionamento dell’intestino. La flora batterica intestinale, quella così detta buona, si trova nell’intestino e una cattiva alimentazione potrebbe in qualche modo danneggiarla, renderla meno efficiente.  Del resto quando si ha qualche problema intestinale, gran parte dell’organismo ne risente. Lo sanno bene gli uomini che se ne accorgono immediatamente quando si radono, perché la pelle del viso si sgrana più facilmente. La buona salute passa inevitabilmente per una sana alimentazione, questo ormai lo sanno un po’ tutti, e tra gli alimenti che hanno un impatto maggiore, in negativo ovviamente, sulla salute vi sono tutti quelli raffinati come lo zucchero e la farina doppio zero. Questi andrebbero eliminati, ma mentre per lo zucchero è più facile, perché basta scegliere dolcificanti alternativi, come lo Stevia, per la farina è più difficile perché fare a meno del pane e della pasta è decisamente più complicato. Come rinunciare ad una buona pasta e fagioli o al pomodoro e basilico, eppure sarebbe una scelta da fare.

La farina 00 è una conquista recente, diciamo così, perché è stata messa in commercio circa una sessantina di anni or sono, soppiantando in poco tempo le farine integrali, ed è priva del germe di grano e della crusca.

Quando si assumono alimenti a base di farina 00, questa durante la digestione diventa una specie di colla che aderisce alle pareti dell’intestino in cui proliferano parassiti e candida, mettendone a rischio la funzionalità e danneggiando quindi anche la flora batterica intestinale. [Read more…]

Per favore seguici e... like us:

Dieta liquida e miglioramento del metabolismo

Dieta liquidaFrullati, centrifugati, succhi e zuppe sono gli alleati ideali per ripulire il corpo dalle tossine e rigenerare le energie: scopri come farlo in una sola giornata

Una dieta liquida, a base cioè di frutta e verdura centrifugate o frullate, riduce il lavoro digestivo e l’ago della bilancia può scendere anche velocemente. Ma attenzione: i liquidi da soli e per un tempo prolungato non sono assolutamente un buon sistema per dimagrire, perché il calo di peso in questi casi non è dovuto alla perdita di grasso, bensì di massa magra, cioè di muscoli. E non appena si ricomincia a mangiare si ingrassa.
Non bisogna mai prolungare troppo la dieta liquida

Una riduzione eccessiva di calorie “affama” le cellule, innescando un meccanismo pericoloso e controproducente: dopo aver consumato le scorte di zuccheri al livello del fegato e dei muscoli a loro disposizione, per nutrirsi le cellule intaccano le proteine, che rappresentano un carburante più facile da usare rispetto al grasso. Risultato: diminuisce la massa muscolare, con almeno due spiacevoli effetti collaterali.
– I muscoli per vivere hanno bisogno di molta energia, e sono la parte del corpo che brucia di più anche a riposo: quindi, perdendo muscoli l’organismo riduce il suo fabbisogno energetico e necessita di una quantità inferiore di cibo per vivere.
–  Inoltre, quando la persona riprende a mangiare normalmente è destinata a recuperare in poco tempo il peso perso, più altri chili “nuovi”: infatti, è stato verificato che non appena ha di nuovo nutrienti a disposizione, una cellula che ha sofferto la fame tende ad accumulare grasso dieci volte di più della norma, per avere una scorta con cui far fronte a un altro periodo di “magra”.

I vantaggi del cibo fluido:
La dieta liquida può essere un ottimo sistema per disintossicare l’organismo, eliminando tossine e scorie accumulate che possono in alcuni casi influenzare anche il metabolismo, rallentandolo. In particolare, è depurativa nei confronti degli acidi tissutali provenienti dall’alimentazione e dalle reazioni metaboliche: quando la concentrazione di queste sostanze nei tessuti diventa eccessiva, il corpo cerca di libersarsene producendo infiammazioni, dolori alle articolazioni e ai muscoli, eczemi o allergie. Sono molte le implicazioni dell’acidosi tissutale, anche a livello del sistema nervoso. Perché quando l’accumulo diventa eccessivo,  può bloccare il metabolismo. In via indiretta, quindi, l’acidosi può influire sul peso corporeo ed essere la causa degli accumuli adiposi».

Inizia appena sveglio
“Bevendo” frutta e verdure si può perdere peso già dopo una giornata in tutto o in parte liquida. Comincia la mattina con…
L’ananas anti ritenzione
Il succo di ananas è utile per contrastare la formazione di cellulite. Questo frutto contiene un enzima, la bromelina, che aiuta a smaltire le proteine. Nell’iter di formazione della cellulite si arriva a uno stadio in cui le proteine ristagnano negli interstizi tra le cellule, richiamando una maggiore quantità di acqua che va a gonfiare gli adipociti, le cellule che immagazzinano i grassi: le proteine che ristagnano si depositano nella parete degli adipociti creando la “buccia d’arancia”. La bromelina facilita la rimozione delle proteine e drena. [Read more…]

Per favore seguici e... like us:

Agar Agar nell’Innerclean in taglio tisana

Agar Agar innercleanLa composizione dell’innerclean ha vari ingredienti combinati fra loro, sia in polvere, che in taglio tisana. Nelle erbe per la tisana la preparazione è a base di foglie e radici a pezzi più grandi, rispetto all’innerclean in polvere in cui le erbe sono più finemente triturate (in termine erboristico si usa la parola   granulometria)

Può succedere, che quando apriamo la confezione dell’ innerclean taglio tisana,  trovarci dei pezzettini di agar agar,  che sembrano plastica, ma che in realtà sono gelatina vegetale naturalissima  dell’alga Agar agar. Tranquillizzo quindi tutti gli amici, clienti di Innerclean Italia che non conoscono l’Agar Agar, e colgo lo spunto per proporvi un’articolo estratto dal sito greenme.it che approfondisce questo vegetale, cosa è, le sue proprietà e gli usi.

Grazie a tutti

Innerclean foglie taglio tisana 100 gr.
Innerclean foglie taglio tisana 100 gr.
Innerclean in forma di foglie per tisana 100 gr.
Prezzo: €15.00
Prezzo: €12.90

AGAR AGAR: LA GELATINA VEGETALE DALLE ALGHE. PROPRIETA’, USI E DOVE TROVARLO

L’agar agar è un gelificante di origine naturale, noto in Giappone anche con il nome di kanten, e derivato dalle alghe rosse. Si tratta di un polisaccaride ad elevato contenuto di mucillagini e carragenina in grado di trasformare i liquidi in gelatina, una caratteristica che lo rende particolarmente utile in cucina. L’agar agar viene utilizzato come gelificante in qualità di egregio sostituto dellegelatine di origine animale.

 

Proprieta’

Nelle preparazioni culinarie l’agar agar agisce principalmente come addensante e gelificante. E’ considerato un alimento adatto a coloro che desiderano mantenere sotto controllo il proprio pero corporeo, in quanto non richiede l’aggiunta di zuccheri nella preparazione di gelatine o al fine di addensare confetture e marmellate.

All’agar agar sono attribuite proprietà lassative e depurative. Esso riesce a contribuire ai processi di eliminazione delle tossine posti in atto dall’organismo. In Giappone l’agar agar viene utilizzato da secoli soprattutto per via delle proprietà dimagranti ad esso attribuite, tanto che nel Paese del Sol Levante sarebbe stata ideata una dieta a base di alimenti preparati con l’impiego di questo estratto di alga gelificante.

In Oriente esso è ritenuto un valido aiuto per combattere il diabete e per favorire la regolarità intestinale. A favorire la perdita di peso sarebbero in parte le proprietà lassative dell’agar agar ed in parte la sua capacità di placare il senso di fame in caso di appetito eccessivo. E’ inoltre considerato un coadiuvante adatto a migliorare le situazioni di stitichezza. Per quanto riguarda il suo contenuto nutritivo, l’agar agar presenta calcio, ferro e vitamine del gruppo A, B, C, E e K, a fronte di un ridotto apporto calorico. E’ naturalmenteprivo di glutine. [Read more…]

Per favore seguici e... like us:

FEGATO: il generatore delle forze umane

fegato

Il fegato è l’organo più grosso del corpo umano e ha svariate funzioni una più importante dell’altra, ma se dovessimo sintetizzare il suo ruolo principale dovremo restringere il campo all’assimilazione, alla depurazione e all’immagazzinamento dell’energia.
Tutto quello che viene assorbito dall’intestino tenue passa nel fegato dove subisce l’ultima trasformazione prima di entrare nella circolazione sanguigna, cioè prima di entrare nella nostra sfera più intima (il sangue appunto), prima di diventare “noi stessi”. E’ quindi l’organo di passaggio che umanizza il cibo trasformando il mondo esterno, con le sue forze e le sue forme, in noi stessi.
Prima di arrivare al fegato la sostanza non è ancora “nostra”, ma lo diventerà dopo tale passaggio.

Il fegato, oltre a trasformare il cibo in “io”, neutralizza tutto quello che è indesiderabile per poi eliminarlo (detossificazione) tramite la bile. Dall’altra parte, quello che non viene usato nell’immediato viene immagazzinato per un uso futuro, come riserva di energia.
Oltre a tutto questo il fegato neutralizza sia le tossine di origine esterna, cioè quelle provenienti dagli alimenti, sia quelle di origine interna, cioè quelle provenienti dal corpo stesso (catabolismo).
Infine il fegato produce numerosi enzimi, sali e globuline (anticorpi) oltreché ormoni.

E’ responsabile della “consistenza” del sangue, della sua composizione e anche del suo colore.
Il suo ruolo si materializza nel ricevimento di una duplice alimentazione sanguigna: una proveniente dalla vena epatica che lo nutre di ossigeno e l’altra dalla vena porta che convoglia in esso le sostanze che escono dall’intestino tenue.

Dal punto di vista fisico il fegato è un organo del ricambio (come reni, intestino…) ma la sua caratteristica particolare è di essere totalmente permeato di liquido quindi di forze vitali o eteriche. Ed è proprio per questo motivo che il fegato è l’organo per eccellenza del rapporto diretto con il corpo eterico, e pertanto la sua salute dipende dalla salute del corpo eterico stesso.
Essendo completamente intriso nel liquido ha la possibilità unica nel suo genere di rigenerarsi: un pezzetto di fegato è in grado infatti di ricrescere e questo è dovuto alle pure forze vitali, le quali hanno una intrinseca capacità rigenerativa. [Read more…]

Per favore seguici e... like us:

Il digiuno terapeutico “igienista” e le tossine emozionali

digiuno-terapeutico-igienistaIl digiuno è il mezzo che la natura utilizza per liberare il corpo dai tessuti “malati”, dagli accumuli di scorie e tossine.

 

Il nostro metabolismo si regge infatti su due attività in equilibrio: l’anabolismo (costruzione)
e il catabolismo (distruzione di materia organica) che produce scorie (tossine), teoricamente eliminate ogni giorno attraverso gli organi escretori (reni, fegato, intestini, pelle, vie respiratorie, ecc.)

 

In ogni organismo vivente il cibo, dopo essere stato digerito, viene assimilato dalle cellule e queste eliminano in seguito le scorie metaboliche (catabolismi).

Molte sono le energie che il nostro corpo impegna per la digestione e l’assimilazione, per questo mangiare in continuazione paradossalmente toglie energie al nostro organismo e
diminuisce la quantità di energie a disposizione, per eliminare tutte le scorie metaboliche prodotte dall’attività catabolica.

L’accumulo di queste scorie determinano la tossiemia.

 

Durante il digiuno si recuperano le energie che normalmente utilizziamo per i “processi digestivi”, si recuperano anche quelle utilizzate normalmente per la “vita di relazione” .

Quasi tutta l’energia dell’organismo viene utilizzata per lo “smaltimento” dei rifiuti, le tossine.

Non assumendo cibo dall’esterno, il corpo si nutre delle proprie riserve con il processo dell’autolisi.. (digestione dei propri tessuti).

Essa è sempre guidata dalla nostra meravigliosa vis medicatrix naturae.

 

I tessuti sono persi in ragione inversa alla loro utilità, viene metabolizzato prima il grasso, il glicogeno epatico e cisti, tumori, ascessi, cellulite, edemi, trombi, ecc.

Le strutture “nobili” fondamentali per la sopravvivenza sono utilizzati solo nell’ultima fase, quando inizia “l’inedia”. [Read more…]

Per favore seguici e... like us:

Il dottore che prescrive frutta e verdura invece delle medicine!

medico e fruttaQualcuno sembra aver seguito il famoso detto di Ippocrate “Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo“.
La maggior parte dei dottori non sembrano prendere sul serio questo consiglio, tesi come sono a rimuovere chirurgicamente o prescrivere farmaci per ogni problema. 

Ma non è il caso di questo dottore! Garth Davis, un dottore progressista di Houston, in Texas, ha cominciato a prescrivere frutta e verdura invece dei medicinali, nella speranza che i nutrienti che questi apportano al nostro organismo potessero cominciare a curare alcuni dei suoi pazienti.

Il dott. Davis è il direttore medico di chirurgia bariatrica (dell’obesità) al Memorial Hermann City Medical Center e finora i suoi pazienti hanno risposto bene a questo cambiamento.

“Come medici abbiamo il dovere di operare e prescrivere farmaci ai nostri pazienti affinché stiano meglio” spiega Davis “Perché non educarli anche a mangiare in maniera sana e rendere la frutta e la verdura fresca facilmente disponibili?”

Il dott. Davis, in compagnia di Kristina Gabrielle Carrillo Bucaram, è il fondatore di Rawfully Organic, la cooperativa no profit di cibo biologico più grande d’America e insieme stanno lavorando perchè questo possa diventare realtà.

“Il dott. Davis e io siamo d’accordo sul fatto che mangiare cibo crudo, ricco di fibra, biologico, maturo e colorato dovrebbe essere parte della routine giornaliera di chiunque” dice la Carillo-Bucaram. Insieme hanno dato vita a un Farmacy Stand all’interno dell’ospedale, che consegna ai pazienti prodotti freschi in dei box con uno sconto di 10 sterline su un prezzo di 25 sterline. La Memorial Hermann Foundation ha procurato il denaro necessario alla costruzione dello stand.

Essendo un concetto piuttosto “avanti”, qualcuno è un po’ confuso.

“Ci sono persone che vengono da me e mi dicono che “Farmacia” è scritto in maniera sbagliata”, dice Renee Garrett, uno degli impiegati nella clinica di Davis. “Spiego loro che è scritto in maniera corretta, che prendiamo le verdure biologiche dalle aziende agricole… e le persone vogliono saperne di più”.

Gli ordini vengono fatti online al sito rawfullyorganic.com dalle 9 del mattino ogni Martedì. Chi non fa il pre-ordine può comunque comprare i prodotti ma non ha il rimborso di 10 sterline.

Farmacy fruit

“Comprendiamo il valore di una buona nutrizione, dieta ed esercizio e supportiamo a pieno Garth e i ragazzi di Rawfully Organic perché lavorano per promuovere l’importanza di uno stile di vita sano. Il concetto della Farmacia di Garthè collegato in maniera diretta alla visione avanzata della salute del Memorial Hermann”.

 

estratto da Dionidream.com

 

Per favore seguici e... like us:

Posizione naturale per espellere i nostri rifiuti soldi organici

Sostengo e insegno questa posizione da anni , ma ho gradito molto come lo spiegano in questo sito e per questo lo condivido qui nel Blog. Quindi per chi ancora non ci avesse mai riflettuto ecco la posizione naturale per espellere rifiuti soldi organici, in altre parole :  il modo migliore per fare la cacca

Ma se nemmeno sappiamo cagare, dove vogliamo andare? Pensavo fosse una cagata, fino a quando ho provato, e devo dire che e’ tutta un’altra musica.

Posizione per defecazione
La biologa Giulia Enders spiega nel suo libro “Charming Bowels” perché fare la cacca da seduti non porta nessun beneficio. La giusta posizione da assumere per evacuare in maniera efficace e veloce è quella dello squat, ovvero rannicchiati.

Non è un problema di pochi quello relativo alla… cacca. Secondo Giulia Enders, dottoranda in biologia medica, il problema risiederebbe proprio nella classica e più conosciuta posizione adottata in occidente: quella da seduti.  Come mette in evidenza il Guardian nella recensione dell’opera, il modo migliore per evitare la costipazioneinterna è mettersi in posizione di squat: tenendo sollevate le gambe, ovvero nella stessa posizione che assumiamo quando ci troviamo di fronte a una turca.
Per favore seguici e... like us:

Dimagrire con lo zucchero: i benefici dello sciroppo d’acero

sciroppo-d-acero

 

Dimagrire con lo zucchero: i benefici dello sciroppo d’acero – Quando si inizia una dieta pensata per perdere peso, uno dei primi ingredienti che si elimina è lo zucchero. Ma in realtà esistono anche alcune fonti zuccherine che, a differenza di quanto si possa pensare, non solo non fanno ingrassare ma addirittura stimolano la perdita di peso. Tra queste troviamo lo sciroppo d’acero, la cui utilità è duplice: oltre che per dimagrire è infatti utilizzabile anche per depurare l’organismo. razie al suo basso indice glicemico e al basso contenuto di calorie è possibile dunque usarlo come dolcificante al posto dello zucchero; va inoltre a stimolare il metabolismo aiutando a perdere peso.
il dimagrimento.

  • Tra le altre peculiarità, è ricco di sali minerali che apportano diversi benefici all’organismo come il magnesio, che riduce stress e fatica, il potassio che combatte la ritenzione idrica eliminando la cellulite e contrastando gonfiori addominali e alle gambe. E poi il ferro, utile per chi soffre di anemia e il calcio che rinforza capelli e unghie e contribuisce alla salute delle ossa.
  • Nello sciroppo d’acero vi sono infatti anche diverse vitamine in grado di attivare i processi metabolici e favorire la perdita di peso, tanto che sono state create anche alcune diete ad hoc che sfruttano le proprietà benefiche di questo alimento.

 

fonte: centrometeoitaliano

Per favore seguici e... like us:

La luce solare, è la medicina gratuita più potente che esiste.

Sole tropicaleLa dieta di luce

La luce del sole è l’alimento più importante per l’essere umano, capace di nutrire e di mantenere in salute il corpo fisico, l’energia vitale, le emozioni e i pensieri. Quando la nostra relazione con questa fonte di vita si altera viene compromesso l’equilibrio interno dell’individuo e di riflesso anche la sua relazione con l’ambiente esterno. Noi siamo esseri cha hanno bisogno di luce, perché in essa sono contenute le informazioni che riguardano la nostra salute, la nostra evoluzione e la nostra realizzazione.La luce solare è l’alimento e la medicina gratuita più potente a disposizione dell’essere umano, però questa possibilità non è conosciuta né utilizzata su larga scala, perdendo una straordinaria risorsa di salute, benessere ed evoluzione.
Quando parliamo di luce di solito ci riferiamo alla porzione visibile all’occhio umano di uno spettro elettromagnetico molto più vasto, composto da raggi infrarossi, microonde, onde radio corte e lunghe, raggi ultravioletti, raggi x, raggi gamma e raggi cosmici. Nello spettro elettromagnetico completo è contenuto il segreto della luce solare e della vita: le proprietà nutritive e terapeutiche fondamentali per la nostra sopravvivenza . Sono stati effettuati molti esperimenti che dimostrano come una carenza di luce solare provochi gli stessi sintomi di una dieta squilibrata, come la tendenza all’obesità, oltre che depressione, comportamenti compulsivi, tendenza a emozioni pesanti come la rabbia ed una serie infinita di patologie anche gravi. Una buona ed equilibrata dieta di luce, durante tutto l’anno, permette non solo di salvaguardare e potenziare la propria salute, ma anche di prevenire moltissimi squilibri e malattie.

[Read more…]

Per favore seguici e... like us:

Il digiuno, è il tavolo operatorio della natura.

potere-digiunodi Valdo Vaccaro

Il digiuno viene definito spesso la “tavola operatoria della natura”, poiché tramite esso – senza bisturi, senza l’uso di alcun prodotto chimico-farmaceutico, e dunque anche senza controindicazioni di sorta – è possibile far sparire in pochi giorni lipomi, miomi, tumori al seno e altro.

Far sparire in pochi giorni lipomi, miomi e tumori al seno, mediante autolisi o auto-scioglimento, senza orribili mutilazioni e senza l’uso di farmaci, è cosa normalissima per l’igienismo, anche se medici e medicalizzati rimangono spesso perplessi, sbalorditi ed increduli, di fronte a questa possibilità.

E’ chiaro che se un soggetto si alimenta quotidianamente al meglio, vale a dire con cibo prevalentemente crudo, e abbondanza di frutta, se respira come si deve, se fa del moto, se riposa bene, se prende il sole, e cerca di vivere in armonia con sé stesso e gli altri, non ha bisogno di digiunare. Gli basta il normale e naturale digiuno notturno e la colazione a base di frutta acquosa, per regolare perfettamente il suo organismo. Per una persona non carica di troppi veleni, e di pre-esistenti patologie curate con farmaci, il digiuno autogestito può estendersi senza troppi problemi a una settimana ed anche oltre, se vuole magari mandar via innocentemente qualche chilo di troppo.

Difficile dire con certezza quanto a lungo si può estendere un digiuno senza assistenza, dato che ogni caso è diverso. A volte, per evitare crisi eliminative troppo forti ed intense (soprattutto nelle persone molto intossicate), si suddivide il digiuno in due o tre sedute a distanza di uno o due mesi. L’assistenza al digiuno si limita, in ogni caso, a parole di spiegazione e di incoraggiamento, durante il momento delicato delle crisi espulsive, e a niente altro che quello. Trattasi dunque di supporto psicologico più che pratico.

Quando il digiunante ha a disposizione una decina di bottiglie di acqua distillata (o comunque leggera in termini di minerali) vicino al comodino, quando sta rilassato a letto, quando mantiene un bel ritmo respiratorio, quando la stanza è arieggiata, priva di odori e di rumori, di radio e televisione, tutto procede liscio. Il digiuno si interrompe allorquando arrivano i segnali giusti, ovvero quando la patina bianca della lingua scompare, quando le urine ridiventano chiare, quando l’alito e il sapore in bocca ridiventano gradevoli, e quando ritorna in modo prepotente l’appetito. [Read more…]

Per favore seguici e... like us:

Se desiderate qualcosa, lasciatelo andare

farfalla donna naturaSe desiderate una farfalla, più la inseguirete e la cercherete, più vi scapperà dalle mani, mentre se la lasciate libera, forse si poserà da sola sulla vostra spalla. Questa frase, se applicata nella vita reale, potrebbe essere paragonata alle persone che tendono a opprimere gli altri.

La cosa più comune tra le persone che inseguono e fanno troppe pressioni è che alla fine si ottiene l’effetto contrario. Per verificarlo, pensate se vi è mai capitato di avere degli amici o dei conoscenti che vi hanno fatto pressioni più del dovuto tanto da desiderare di perdere i contatti.

In generale, non piace sentirsi in obbligo verso nulla; quando si ha voglia si corrisponde da soli. Insistere troppo, sia in modo amichevole che amoroso, spesso fa sì che le persone vogliano allontanarsi.

Ad esempio, immaginate di avere un’amica con cui vi sentite spesso, ma che in questo periodo non avete voglia di contattare a causa della mancanza di tempo, del lavoro eccessivo e del bisogno di intimità. A questo punto vi renderete conto del tipo di persona con cui vi state relazionando.

Modo di agire di una personalità sana e matura

Se qualcuno vi apprezza e smettete di contattarlo, potrà insistere, ma in un modo che non limita la vostra libertà. Un modo sano di agire sarebbe facendo commenti come “come stai? È da tempo che non parliamo, speriamo di vederci presto”, “spero che le cose stiano procedendo per il verso giusto e vediamo se riusciamo a sentirci. Mi manchi”, “come stai? Quando hai modo, potremmo andare a prendere un caffè”.

Questo modo di parlare denota volontà di riprendere i contatti, ma non ci sono né oppressione né vittimismo. Se non c’è una risposta dall’altra parte, la persona dovrebbe lasciar “volare” l’altro poiché è chiaro che, qualunque sia il motivo, non ha voglia o tempo di rimettersi in contatto. Quando vuole avere contatti con qualcuno, una personalità sana cerca di farlo, ma si rende conto di quando non viene corrisposta e si fa da parte lasciando spazio e senza arrabbiature né pressioni. [Read more…]

Per favore seguici e... like us:

Estratto vegetale di Portulaca; Pesce Vegano

Portulaca_oleraceaLa portulaca per Vegani al posto del pesce

Il bacino mediterraneo è ricco di piante spontanee spesso sottovalutate dal punto di vista salutistico e

alimentare. Molte di loro sono piante infestanti, considerate soltanto erbacce da estirpare, senza alcun

valore nutritivo o ornamentale. E’ questo il caso della Portulaca oleracea, detta anche Porcellana comune

o Erba Grassa, facilmente reperibile nei campi, negli orti e nei giardini delle case di tutta Italia.

Il valore alimentare di questa pianta è andato perdendosi nel tempo, ma nell’antico Egitto rivestiva una

grande importanza dal punto di vista medicinale e, durante il Medio Evo, veniva addirittura coltivata nei

paesi arabi e nel bacino del Mediterraneo per uso terapeutico e alimentare. Proprio gli arabi l’hanno

denominata baqla hamqa, ovvero ‘pianta pazza’ o ‘pazzesca’ a causa del modo in cui i rami si sviluppano

per terra senza alcun controllo.

Nelle regioni meridionali dell’Italia, fino agli anni 50-60 veniva raccolta dagli ambulanti e venduta nei

mercatini ed utilizzata nella cucina “povera”.

In alcuni Stati Americani è tuttora venduta a caro prezzo nei negozi di frutta e verdura. [Read more…]

Per favore seguici e... like us: